Scheda sport: Krav Maga

Strutture dove si pratica Krav Maga

Krav Maga

Il Krav Maga è una tattica per l'autodifesa, il combattimento corpo a corpo e la protezione di terza persona. Nella lingua ebraica moderna significa letteralmente "combattimento con contatto/combattimento a corta distanza".

Cenni storici

Creato dal Maestro e atleta Imi Lichtenfeld, il Krav Maga è un efficace sistema di difesa personale e di combattimento. Pluripremiato a livello nazionale e internazionale in ginnastica, boxe e lotta, Imi Lichtenfeld era figlio dell’ufficiale di polizia, acrobata e lottatore nonché istruttore di difesa personale Samuel, dal quale aveva appreso molte tecniche di lotta da strada.

Dopo 30 anni trascorsi a Bratislava, nel 1940 Imi lascia la sua terra per andare in Israele, allora chiamata Palestina, dove ha inizio la sua straordinaria carriera militare come Capo Istruttore di combattimento corpo a corpo per l’IDF. Durante il periodo in cui fu in servizio, scrisse il manuale ufficiale dell’esercito per l’autodifesa ed il combattimento corpo a corpo.

Nel 1964, Imi lasciò le forze armate, anche se continuò a sovrintendere all’insegnamento del Krav Maga, sia in ambito militare che nei corpi di polizia; inoltre lavorò instancabilmente per perfezionare, migliorare e modificare questa tecnica per adattarla alle necessità dei civili.

Nel 1978 Imi e molti suoi allievi hanno creato la I.K.M.F. International Krav Maga Federation, un'organizzazione puntata alla promozione e divulgazione di questo sistema in Israele e nel mondo. Imi è morto nel 1998 lasciando in eredità un'efficace tecnica di combattimento e difesa personale fondata su valori morali ed umani, sull’integrità della persona e sulla non violenza. Il Krav Maga in Italia è stato diffuso a partire dal 1999 dal Maestro Philippe Kaddouch ex Istruttore dell'esercito israeliano che in quel anno ha formato Marco Buschini e altri pochi Maestri.

Regole di base

Il Krav Maga è il sistema ufficiale di autodifesa e di combattimento corpo a corpo delle Forze di Difesa Israeliane (IDF), della Polizia Nazionale israeliana e di altri servizi di sicurezza. Esso viene inoltre insegnato in maniera diffusa nelle scuole pubbliche e nei centri di formazione affiliati al Ministero dell’Istruzione Israeliano.

Questo sistema di autodifesa moderno, pratico e garantito, attentamente concepito per il mutevole mondo di oggi è caratterizzato da un’impostazione logica e coerente dell’autodifesa e degli scontri fisici che consente di raggiungere un livello relativamente alto di competenza in un periodo breve. Il Krav Maga venne minuziosamente sviluppato con potenzialità diversificate, perché potesse adattarsi alle necessità dei militari, delle forze di polizia, ma anche dei civili. 

Il sistema è stato apprezzato da combattenti esperti, da esperti delle arti marziali e da ufficiali dell’esercito e della polizia per le sue applicazioni concrete, ma, in sostanza, piace anche ai principianti per il suo approccio semplice, pratico e realistico nei confronti della sicurezza personale. Infatti, esso è il metodo di autodifesa ideale per uomini, donne, persone di tutte le età e con le più diverse capacità fisiche.

Nella valutazione del Krav Maga, bisogna tener conto delle sue due componenti, fortemente integrate e correlate: l’autodifesa ed il combattimento corpo a corpo (scontro fisico).

Questa "tecnica di combattimento" semplice e pratica (chi la insegna preferisce non chiamarla "arte marziale") è nata per essere appresa in breve tempo ed essere usata in un contesto bellico. Il Krav Maga predilige un approccio offensivo, che caratterizza questo sistema di combattimento. Se altre arti marziali tradizionali, soprattutto di matrice orientale, tendono ad associare oltre all'insegnamento delle tecniche un sistema filosofico e spirituale, il Krav Maga risponde a criteri di tipo militare quali l'efficacia e la rapidità con cui si arriva al risultato desiderato, che è la neutralizzazione dell'avversario.

Dove spesso molte arti marziali (tra le quali anche quelle da cui il Krav Maga ha attinto, come il Judo, il Ju-Jitsu, il Kung-fu, etc...) prediligono un'impostazione attendista che lascia all'avversario la prima mossa, il Krav Maga punta ad una rapida neutralizzazione dell'avversario prima che questi possa diventare una minaccia. Esso è una sintesi armonica di tecniche derivate dalle arti marziali, da sistemi di lotta a mani nude e dai metodi del Close Combat del Maggiore Firebairn, un mix di colpi a mano aperta diretti a punti sensibili come naso e gola, pugni di stile pugilistico, leve agli arti del Judo e del Ju-Jitsu, e calci e ginocchiate tipici della Thai Boxe.

I punti sensibili sono di tre categorie:

  • 1ª Categoria - procurano danni irreversibili
  • 2ª Categoria - procurano fratture, lacerazioni e K.O.
  • 3ª Categoria - procurano dolore senza K.O.

Punti sensibili nella parte anteriore del corpo e relativa categoria:

  • Occhi (1° cat.)
  • Tempia (1° cat.)
  • Atlante (1° cat.)
  • Gola (1°/2° cat.)
  • Genitali (1°/2° cat.)
  • Plesso solare (1°/2°/3° cat.)
  • Fronte (2° cat.)
  • Naso cartilagine (3° cat.)
  • Punti sensibili nella parte laterale del corpo e relativa categoria:
  • Lato del collo (1°/2° cat.)
  • Ginocchio (2° cat.)
  • Fegato (2° cat.)
  • Reni (2° cat.)
  • Quadricipite (3° cat.)

Punti sensibili nella parte posteriore del corpo e relativa categoria:

  • Cervelletto (1° cat)
  • Tendine d'Achille (2°/3° cat.)

Testa, collo e genitali appartengono alla 1ª/2ª categoria e in combattimento sono difficili da difendere contemporaneamente.

Questa impostazione, adatta ad ambienti ad alto rischio come i teatri operativi mediorientali, potrebbe essere fonte di problemi in situazioni di vita quotidiana: infatti l'approccio aggressivo e anticipatorio potrebbero portare a complicazioni di natura penale. Per questo, nell'ambito civile della difesa personale, il Krav Maga viene insegnato da istruttori esperti per essere usato solo in casi estremi di pericolo per la propria vita (violenza da strada, tentativi di stupro, aggressioni a mano armata ecc.).

La classificazione del Krav Maga come sistema di combattimento ravvicinato (come bene evidenzia la traduzione del nome) si evidenzia anche nella sua scarsa attitudine a essere praticato come sport da competizione. Puntando soprattutto a zone del corpo (genitali, carotide, occhi etc.), ritenute normalmente intoccabili per altri sport di contatto, il Krav Maga difficilmente può essere praticato in forma sportiva, come avviene per Karate, Tae Kwon Do ed altri sport da combattimento. A differenza delle arti marziali che ritualizzano i gesti il Krav-Maga è un sistema di combattimento pragmatico. Ogni gesto è essenziale, ogni colpo diretto verso un punto sensibile.

A ciò si aggiunga la grande attenzione che riveste la preparazione per fronteggiare nemici armati, anche con armi da fuoco come pistole e fucili, per comprendere l'elevata specificità di impiego di questo sistema di combattimento, in cui lo scontro fra due avversari a mani nude è solo una delle possibilità.

Federazione Krav Maga Italia

Bibliografia

"Arte della vita. Krav Maga" di Cohen Alain - 2013

"Krav maga. Come gestire un'aggressione." di Iriada Gjondedaj - 2013

"Commando Krav Maga- Urban Survival" AA.VV. - 2013

"Autodifesa Israeliana per tutti. Krav2 di Lichtenstein Kobi - 2010 

Video e Foto

 

 

Gli sport che ami

Entra in contatto con gli sport che ami e praticali nella tua città. CagliariSPORT è un punto d'incontro per le attività, le associazioni e tutti gli appassionati

 

Resta aggiornato

Su CagliariSPORT puoi trovare il calendario di tutti gli eventi sportivi e delle manifestazioni sul fitness della tua città, iscriviti per ricevere le notifiche!

 

Lo sport è benessere!

Lo sport è il principale veicolo per la salute e il benessere della persona, ad ogni età. Sul portale troverai tante informazioni e consigli per tenerti in forma.

 

Siamo sociali!

Non perderti neanche un articolo o un evento pubblicato sul portale! Seguici anche sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/cagliarisport.it

Alfasid

Su Alfasid

AlfaSID è specializzata nella progettazione e realizzazione di strumenti per la rete Internet, dallo sviluppo di siti web, alla gestione dell'hosting

Vai al sito Alfasid

Photostream